Chi è Bianco?

Fratelli e sorelle, appartenere alla Razza Bianca è un onore ed un privilegio, ma chi è bianco? Una domanda fondamentale da cui possono scaturire discussioni articolate e noiose disquisizioni tecniche. Ciò di cui c’è, però veramente bisogno è una risposta semplice e chiara per tutti.
Quindi, alla domanda: «Chi è bianco?» possiamo rispondere: «I non-ebrei di discendenza interamente europea. Nessuno escluso.» Dunque, o sei bianco o non lo sei.

Il Dr. William Pierce ha detto a tal proposito: «Chi può dire che egli non abbia completamente ascendenze non-ariane nel suo albero genealogico? Non io. La maggior parte delle persone può dire chi sono i propri genitori e nonni. Solo alcuni americani possono risalire fino a quattro generazioni. Dubito che almeno l’uno per cento degli americani possano andare indietro di sei generazioni, con qualsiasi grado di certezza. Ebrei e liberali colgono la palla al balzo per confondere la gente con l’affermazione che siamo tutti meticci, che non esiste una razza “pura”, etc. – quindi, non serve a niente cercare di preservare la Razza Bianca, perché in realtà essa non esiste.

Sono sicuro che non vi siete fatti ingannare da questo sofisma. Dobbiamo essere pratici. Sappiamo che esiste una Razza Bianca, e che è facile selezionare le persone da quella razza che costituiscono un relativamente “puro” sotto-gruppo. Io non sono un esperto di etnologia amerinda, ma so che gli indiani sono composti da molte tribù che erano razzialmente distinte, che vanno dal caucasoide al mongoloide. Quindi, se uno ha una componente indiana, dipende molto da quale tribù. Come regola molto approssimativa, se una persona sembra bianca e reputa se stesso bianco ed è il tipo di persona a cui ai nostri membri non dispiacerebbe far sposare le loro sorelle, e se sappiamo che lui è più di un sedicesimo non-bianco, lo consideriamo bianco.
Come ho detto, questa è una regola approssimativa. Una persona può credere che uno dei suoi nonni sia un indiano perché quei nonni vivevano in una riserva. Ma il fatto è che molte persone che si ritengono oggi indiani e vivono nelle riserve sono più bianchi che degli indiani, a causa dell’iniziale mescolanza razziale tra bianchi e indiani.»